IT | EN | FR
 

Check In

Check Out

Adulti

Bambini

Camere

Cosa vedere a Cefalù: itinerario a piedi alla scoperta del paese

Cefalù ​è uno dei tesori della Sicilia: il suo mare e la sua storia ne fanno una ​tappa obbligata ​per chiunque voglia organizzare un viaggio in Trinacria. Questo è il posto ideale sia per una vacanza all’insegna del relax e dalla cultura.

L’​Hotel Vallegrande Nature Resort Cefalù ​è il posto perfetto dove soggiornare, grazie alla sua posizione tra boschi e mare a soli 7 km da Cefalù: abbastanza vicino per arrivare in paese in meno di 5 minuti, abbastanza distanza per godere di un po’ di pace quando si è in cerca di ristoro.

Vediamo insieme adesso ​cosa vedere a Cefalù​, attraverso un itinerario a piedi tra storia, mare e cultura.


1° Tappa: il lungomare di Cefalù

La prima tappa di questo percorso permette di vedere Cefalù in tutta la sua magnificenza, compresa la rocca che sovrasta il borgo. Si parte dal ​Lungomare Giuseppe Giardina​ e si va avanti fino a via Vittorio Emanuele, dove inizia il centro abitato. Questa passeggiata rilassante regala sempre degli scorci indimenticabili.

2° Tappa: l’ex Lavatoio Medievale

Giunti in via Vittorio Emanuele si inizia a respirare l’atmosfera suggestiva del paese, tra le case antiche e qualche negozio di souvenir. A un certo punto si può notare una chicca nascosta, ovvero il ​Lavatoio Medievale​ a cui si accede tramite una piccola scalinata.

In questo luogo, preservato fino a oggi, confluiscono le acque del fiume Cefalino, inoltre si possono ammirare tre antiche e piccole vasche dove nei tempi passati venivano lavati i panni a mano, essendo questo un lavatoio pubblico.

Il Lavatoio Medievale era famoso per le sue acque purissime, perché secondo una leggenda ​il fiume Cefalino era nato dalle lacrime di una Ninfa disperata per aver ucciso il proprio amato.

3° Tappa: Porta Pescara

Andando avanti oltre il Lavatoio Medievale si arriva facilmente a ​Porta Pescara​, dove si apre uno degli scorci sul mare più iconici di tutta Cefalù e dell’intera Sicilia. Si tratta di un'apertura dalla quale è visibile il mare, ma che al tramonto si tinge di un’atmosfera magica e sognante. Una tappa con foto ricordo qui è obbligatoria.

4° Tappa: il Bastione di Capo Marchiafava

Proseguite la vostra passeggiata in via Carlo Ortolani di Bordonaro, successivamente, dopo poche decine di metri, troverete sulla sinistra il ​Bastione di Capo Marchiafava​, una parte dell’antico sistema di fortificazione che proteggeva la città. Anche qui la vista del mare è particolarmente suggestiva.

5° Tappa: il Duomo di Cefalù

Lasciate alle vostre spalle il Bastione di Marchiafava e proseguite in Corso Ruggero, una delle vie più importanti di Cefalù. Dopo pochi passi sarete arrivati nella piazza del municipio, dove si trova anche il ​Duomo​, mentre alle sue spalle, più in alto, potrete vedere anche la rocca.